Vedere Foto a 360° su Ubuntu con EOG Panorama

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 11 novembre 2017

EOG Panorama è un plugin per Eye of Gnome, il visualizzatore d'immagini predefinito di Ubuntu, che consente di vedere le fotografie a 360°/le Photo Sphere su Ubuntu Linux.
Vedere foto 360° Ubuntu
Da non molto tempo vari siti web, quali, ad esempio, Facebook, YouTube, Google Maps e vari servizi Google permettono di vedere anche tramite realtà virtuale foto e video a 360°.

Sopratutto per il fatto che i big del web appena accennati ne fanno uso, la tecnologia delle foto panoramiche a 360° (o Photo Sphere introdotte da Google, ndr) sta prendendo sempre più piede.

Un inconveniente è che i normali visualizzatori di fotografie non riconoscono i metadati XMP, quindi non permettono di visualizzare le foto sferiche. Questo praticamente su qualsiasi sistema operativo e dispositivo (Linux, Windows, Android, ecc.).

Tramite EOG Panorama si potranno vedere le foto a 360° su Ubuntu in Eye of Gnome, l'applicazione di default che visualizza le immagini. Al posto di vedere le fotografie a 360° appiattite si potrà navigare al loro interno.

Come installare EOG Panorama su Ubuntu

Per usare EOG Panorama non bisogna fare assolutamente nulla, se non fare un doppio click sull'immagine a 360° per aprirla.

Per installarlo invece dato che non si trova nei repository bisogna fare qualche semplice operazione che dico di seguito.

Installazione dipendenze

Per poter funzionare EOG Panorama richiede le dipendenze di "GObject bindings to Exiv2" e dei pacchetti correlati necessari, essi sono nei repository di Ubuntu, per poterli installare basta digitare il seguente comando:

sudo apt install libimage-exiftool-perl python3-magic gir1.2-gexiv2-0.10

Scaricamento ed installazione files dei EOG Panorama

Dopo aver installato le dipendenze necessarie per far funzionare questo visualizzatore di immagini a 360° per Ubuntu bisogna installare il programma.

Per installare EOG Panorama non bisogna aggiungere repository, scaricare pacchetti od altro, ma, si deve:

Per vedere/fare questa directory graficamente basta:

  • Portarsi nella cartella "Home" con il file manager;
  • Premere la combinazione di tasti CTRL+H per vedere i file nascosti;
  • Entrare nella directory ~/.local/share/;
  • Se non vi fossero (non l'ho trovate su due computer diversi entrambi con Ubuntu 16.04 con cui l'ho testato e lo utilizzo) bisogna creare la cartella eog ed al suo interno la cartella plugins.

A questo punto basta mettere la cartella "eog_panorama" del programma per vedere le foto a 360° al suo interno.

Attivazione del plugin

Attivare EOG Panorama è elementare, come prima cosa basta fare doppio click su un'immagine qualsiasi e si aprirà il visualizzatore d'immagini di Ubuntu (Eye of Gnome), EOG Panorama è un plugin per questo.

Per attivare il plugin EOG Panorama, che in Eye of Gnome si chiama Panorama Viewer, dopo aver aperto un'immagine o fotografia qualsiasi basta solamente:

  • Andare in "Modifica/Preferenze";
  • Nella scheda "Plugin" basta selezionare l'opzione per abilitare "Panorama Viewer".

Abilitare Panorama Viewer

Fatto questo aprendo fotografie a 360° con Ubuntu, normalmente, cliccandovi come si aprono altre foto, sarà possibile muoversi con il cursore del mouse e visualizzare la foto sferica.

Faccio presente che le fotografie aperte con EOG Panorama su Ubuntu molta abbastanza memoria RAM, dai miei test circa 500 MB. Questo è l'unico difetto riscontrato.

Concludo l'articolo dicendo che, tramite Photoshop è possibile creare panorami facendo automaticamente lo stitch, ovvero anche senza applicazioni o fotocamere che fanno foto/video a 360° si potranno fare foto sferiche. Poi si dovranno aggiungere i metadati XMP.

Se non ne eri a conoscenza, dopo aver letto l'articolo hai installato EOG Panorama su Ubuntu? Come lo trovi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.