Trasferimento di files con KDE 4

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 21 Ottobre 2010

Ecco com'è semplice fare il trasferimento di file (upload e download) in internet ed in rete con KDE 4 tramite Dolphin, il file manager di default.

Trasferimento-Files-Dolphin-KDE-4

Tramite la schermata di cui ho fatto lo screenshot qui sopra potete solo assaggiare le potenzialità poco documentate di Dolphin che permettono il trasferimento di file oppure anche il file sharing tra computer/server, server/computer o computer/computer.

Infatti molti file manager, quasi tutti supportano il protocollo FTP, qualcuno permette anche la divisione della finestra in modo da visualizzare da un lato il server/computer remoto e dall'altro quello locale, questo è molto comodo, tramite Dolphin su KDE 4 non è possibile visualizzare solo server o computer in FTP ma moltissimi altri protocolli, condivisioni Samba, NFS e molto altro, un assaggio:

Protocolli-Trasferimento-Files-Dolphin

Se Dolphin supportasse anche il protocollo HTTP e se quest'ultimo lo consentisse verrebbe molto comoda la funzionalità di Dolphin, che , premendo "Strumenti/Mostra bara del filtro" o premendo CTRL+I permette di filtrare i file presenti in base estensione, una parte del nome od altro, questo consentirebbe di non utilizzare il trick che permette di scaricare file da directory HTTP da shell ma tutto non si può avere, è già molto così.

Dico infine che sono molto comode anche le caratteristiche che permettono di aggiungere percorsi remoti nei preferiti di Dolphin (o Konquerror) che permettono di accedere a file remoti con qualsiasi applicazione in KDE semplicemente, e, che Dolphin ovviamente supporta l'autenticazione, non solo in directory/condivisioni pubbliche è possibile accedere, anche a dati riservati.

Spero vi siano utili queste caratteristiche di Dolphin che non è molto risapute, a me piacono molto e le trovo davvero comode, non vi sembra?

2 commenti su “Trasferimento di files con KDE 4

  1. Silvio Arnone

    Caro Yuri,

    Il tuo blog e` tra i miei preferiti ed apprezzo molto il tuo lavoro; pero`, a costo di fare una figuraccia devo dire che di questo post non ho capito niente (considerando l'indubbia utilita` della funzione descritta sospetto di non essere il solo, visto che non vi e` neanche un commento, dopo due anni dalla pubblicazione).
    Posto che tu abbia tempo e voglia sarebbe utile riscriverlo includendo un esempio pratico e descrivendo in dettaglio la/le procedure.

    Grazie per la tua attenzione, ciao

    Silvio

  2. yuri Autore del post

    Ciao Silvio, a parte il fatto che credo che la gente commenti poco perchè già i post che scrivo cerco di farli essere una risposta a varie cose e cerco di essere completo, non incito troppo spesso a commentare, ma sopratutto mi sono fatto l'idea che la gente commenti solo quando ha problemi o comunque per criticare, non è il tuo caso perchè è un commento costruttivo; in poche parole, il riassunto dell'utilità/tip del post è quella di dividere il file manager di KDE in due sezioni, su una si possono esplorare directory remote (HTTP, FTP, DropBox, Google Drive, ecc.) e sull'altra quelle locali, il trasferimento dei files è molto veloce e comodo così.

    Ciao,
    Yuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.