Copywriting Persuasivo, Esempio Concreto

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 07 Settembre 2010

Questo è un esempio di copywriting persuasivo, un testo che fa leva sulla psicologia e fa fare quello che vuole, un case story.

copywriting-persuasivo

Prima di descrivere questo esempio di come un testo può essere usato per indurre le persone a fare azioni, devo necessariamente dire che l'idea della sua creazione non è quella della pubblicità online o dell'ottimizzazione per i motori di ricerca od altri aspetti legati al copywriting ma è un banale test online, il case story l'ho ricavato io.

Navigando su internet, seguendo link...passando il tempo, mi sono trovato in una pagina internet dove c'è un test erotico, facciamolo mi son detto, se volete farlo anche voi lo trovate qui, non è niente di volgare, sotto ne spiego l'aspetto che può essere legato al copy.

Analizzando il test com'è effettivamente è suddiviso si può vedere partendo dall'alto, il titolo che potrebbe essere un headline, il sottotitolo od approfondimento del tema trattato (il titolo) e più sotto sono riportate le domande del test divise in due serie, la prima serie con approfondimento messo tra parentesi per "aiutare l'utente" (spiego dopo perché tra virgolette).

Il semplice test si pone da subito come erotico, questo è ben specificato nella corta headline, attira l'attenzione solo su un argomento, nel sottotitolo, tramite le parole "non mentire" è fatto intendere di usare sincerità, quindi psicologicamente equivale ad emotività non a razionalità in questo caso  anche se non era specificato non aveva importanza a mio punto di vista.

Durante la prima serie di domande vengono chiesti dei nomi, il raziocinio qui non è neanche entrato in gioco, forse durante la seconda fase del test si comincia a svegliare, comunque, senza dilungarmi troppo è arrivato subito il momento di dire come il test ha pilotato la psiche.

La prima risposta l'ha azzeccata il test?, a me si, non solo a me, questo perché il cervello è subito stato indotto a pensare all'erotismo dall'headline, subito dopo, nella descrizione della prima domanda questo è stato accentuato con la parola "sesso", per questo prima ho messo tra virgolette "aiutare l'utente", e, nella seconda serie di domande, il copywriter ha già messo le risposte alle domande indotte della prima parte di domande.

Anche se un esempio per niente professionale e non so neanche se scritto da un copywriter resta comunque una dimostrazione di come parole messe al posto giusto in un testo possono indurre una persona a fare quello che si vuole, da qui copywriting persuasivo, ideale per essere sfruttato nella pubblicità online o comunque nel marketing.

Voi cosa ne pensate?

Thanks to image dbdbrobot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.