Come Abilitare l’IPv6 su Google Chrome

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 21 Febbraio 2011

Ecco come attivare l’IPv6 su Google Chrome, protocollo internet ormai indispensabile sia lato cliente che server visto l’esaurimento d’indirizzi IP IPv4.

Come-Attivare-IPv6-Google-Chrome

Con il prossimo esaurimento d’indirizzi IP facenti parte del protocollo IPv4 derivato dal maggior numero di computer, dispositivi e siti internet presenti in rete abilitare il protocollo IPv6, il successore dell’IPv4 sarà indispensabile per poter continuare a navigare, seppur Google Chrome prende impostazioni sia dal sistema operativo e dal browser predefinito se Chrome non lo è, ecco quindi come abilitare il protocollo internet IPv6 su Google Chrome.

Prima di dire come farlo però devo fare due premesse, seppur l’ho testato e l’ho attualmente abilitato prima che non vi funzionasse qualcosa è meglio se controllate i vostri parametri di rete e soprattutto la scheda di rete è abilitata al protocollo IPv6, però, anche se lo fosse in Google Chrome potrebbe risultare disabilitato, la seconda premessa è che questo, da come si può chiaramente intuire dall’immagine successiva abilita il protocollo IPv6 solo per i DNS, non per la connessione, per la scheda di rete o per il sistema.

Ora vengo al dunque, abilitare il protocollo IPv6 per la risoluzione dei nomi, dei DNS,  su Google Chrome è estremamente semplice, basta premere about:net-internals nella barra degl’indirizzi di Google Chrome e nella scheda DNS potrete abilitarlo:

Sezione-DNS-about-Internals-IPv6-Google-Chrome

Se non l’aveste abilitato ma per ragioni a me sconosciute visto che su due sistemi operativi su tre mi appare la scritta ADDRESS_FAMILY_UNSPECIFIED l’IPv6 su Google Chrome dovrebbe essere già attivo visto che una volta che lo si attiva compare quella scritta.

Dico infine che tramite la scheda di servizio about:net-internals potrete trovare molte altre informazioni interessanti, anche un test per la velocità di caricamento nella sezione Tests la quale inserendo un indirizzo internet misura la velocità di caricamento dello stesso in base il tipo di proxy utilizzata e se l’IPv6 è abilitato oppure no, con l’IPv6 abilitato a me aumenta la velocità di Google Chrome, a voi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.