Come Disattivare l’Ibernazione di Windows XP

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 10 marzo 2008

In teoria la funzione d'ibernazione di Windows XP permette di abbassare al minimo le funzioni del computer, così facendo permette di risparmiare energia e conservando sull'hard disk documenti non salvati e quello che si sta facendo, cosa molto utile se si utilizza un computer portatile alimentato a batteria oppure se si vuole minimizzare il consumo di corrente elettrica da parte del computer.

In pratica l'ibernazione di Windows (XP) a volte è un problema, anzi, la maggior parte delle volte, questo perchè il sistema non riesce a "risvegliarsi", la causa di questo problema è l'incompatibilità tra il metodo di risparmio energetico del BIOS del computer (hardware),e quello di Windows (software).

Questo, inevitabilmente se il computer non si riattiva dopo essere entrato in ibernazione costringe al riavvio tramite il pulsante di reset, praticamente, gli eventuali documenti non salvati ed il lavoro che si sta facendo vanno persi.

Per disattivare l'ibernazione di Windows XP basta portarsi nel pannello di controllo di Windows poi in "opzioni di risparmio energetico", e, da li basta deselezionare la voce "attiva sospensione".

La funzionalità d'ibernazione se disattivata e se non la si vuole mai più utilizzare può anche minimizzare l'utilizzo di spazio sul disco fisso, infatti si può anche liberare lo spazio su disco occupato dalla funzione d'ibernazione, praticamente nella "cache" dove vengono salvato vari dati, per eliminare questa cache basta andare in "opzioni cartella", selezionare "visualizza tutti i file" e deselezionare "nascondi i file di sistema", successivamente, dopo essersi portati nel disco "C:", quello dove solitamente è installato Windows bisogna eliminare il file "hiberfil.sys".

Concludo dicendo che anche su sistemi operativi più recenti di Windows XP, non solo Microsoft, la funzionalità d'ibernazione può causare problemi, anche se per disattivarla non bisognerà fare come scritto in questo articolo consiglio di farlo, o di non attivarla proprio, per risparmiare energia ed allungare la durata della batteria del portatile consiglio comunque di usare lo standby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.