VirtualBoxImages: Scarica File VDI di Sistemi Operativi

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 27 settembre 2012

VirtualBoxImages è un sito web da dov'è possibile scaricare file immagine in formato VDI per sistemi operativi virtuali per VirtualBox, ecco la guida e il video tutorial per usarli.

VirtualBoxImages

Dato che di recente ho presentato VirtualBox Portable mi sembra giusto restare sul tema per approfondirne l'utilizzo, non solo, anche agevolarlo e dire come usare le macchine virtuali di VirtualBox non è un male per chi non è pratico di computer e/o per chi non l'ha mai fatto, quindi, oltre presentare brevemente VirtualBoxImages, il quale permette di scaricare file immagine di macchine virtuali, faccio anche una guida con annesso video tutorial che dice come usare questi file immagine con VirtualBox.

Praticamente oltre che da file immagine normali o da CD/DVD d'installazione, tramite i file immagine VDI (Virtual Disk Image) di VirtualBox si potranno avere delle macchine virtuali, su VirtualBoxImages ve ne sono molte, tutte corredate di file che ha estensione .vbox il quale contiene tutte le informazioni riguardanti le configurazioni della macchina virtuale, in pratica scaricando una virtual machine da VirtualBoxImages in pochi click la si avrà funzionante, è facile e comodo anche per chi se ne intende poco.

Come usare con VirtualBox i file VDI scaricati da VirtualBoxImages

Ovviamente la prima cosa che dovrete fare per usare i dischi fissi virtuali in formato DVI è averli, quindi dovrete portarvi su VirtualBoxImages e scaricare il sistema operativo che più vi garba, sono tutti free e rispettano il copyright, anche per questo che presento questo sito.

Ammettendo che abbiate scaricato l'ultima versione di Ubuntu, per provarlo o per averlo sempre con voi, su Windows e su pendrive USB grazie a VirtualBox Portable, dopo aver scaricato l'archivio vi saranno i due file, uno del disco fisso virtuale e l'altro delle impostazioni della macchina virtuale, per usarli si VirtualBox dovrete solo:

  • Spostarli nella directory dove ci sono i file delle macchine virtuali di VirtualBox o comunque in una cartella che siete sicuri che non eliminerete;
  • Avviare VirtualBox e premere "Nuova" per creare una macchina virtuale, digitare "Ubuntu" al primo passaggio e poi premere "Avanti" per confermare;
  • Nel passaggio successivo dovrete scegliere quanta memoria RAM dedicare alla macchina virtuale, è impostata su 512 MB, se avete un buon quantitativo di RAM aumentarla non è un male, è indicato tramite indicatore verde il limite massimo suggerito, se sul computer avete montata poca memoria VirtualBox farà fatica ad eseguirsi o comunque non potrete usare altri programmi contemporaneamente;
  • Dopo aver premuto "Avanti" per confermare quanta RAM dedicare alla macchina virtuale premendo "usa un disco fisso esistente" dovrete sfogliare tra le cartelle del computer dopo aver premuto l'apposito pulsante e selezionare il file immagine in formato VDI del disco fisso di VirtualBox;
  • Dopo aver premuto nuovamente "Avanti" ed infine "Crea" avrete la macchina virtuale con Ubuntu (o con altri sistemi operativi), tramite un doppio click sul nome della macchina virtuale presente nella parte sinistra della scheda di VirtualBox l'avvierete.

Non avete capito bene?; ecco il video tutorial che mostra come montare file VDI su VirtualBox Portable:

Concludo dicendo che, dopo aver configurato come detto/illustrato VirtualBox per eseguire un sistema operativo tramite un disco fisso virtuale scaricato, premendo "Impostazioni" sopra l'elenco delle vostre macchine virtuali potrete personalizzare la macchina virtuale, se avete una buona scheda video consiglio di aumentargli la memoria dedicata, inoltre, oltre che su Windows i file VDI scaricati da VirtualBoxImages sono stati testati personalmente anche su Linux e funzionano benissimo.

Qui trovate l'area download di VirtualBoxImages dove potrete scaricare il file immagine del sistema operativo che più vi garba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.