Un Server su USB con XAMPP Lite

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 02 luglio 2009

XAMPP Lite è un programma multi piattaforma che permette di avere un'ambiente di sviluppo/server eseguibile e portatile per poterci fare di tutto.

fare-server-portatile-xampp

Quando "poterci fare di tutto" m'intendo che avendo un server su usb può essere utile per condividere files ma sopratutto è utile per chi ha un sito web perchè ci può tenere una copia per fare esperimenti con template, con codice, per farci un backup, ecc.

Visto che linux ha molti ambienti di sviluppo ho scelto di fare un breve tutorial per installare e quindi usare XAMPP Lite su windows perchè non possiede molte alternative di sviluppo, non sono supportate nativamente ed anche perchè XAMPP Lite è molto facile da usare/configurare, comunque, a fine guida spiego anche il semplice metodo per installare XAMPP su linux..

Come far funzionare XAMPP Lite su pendrive

Una volta scaricata la versione di XAMPP Lite in versione 7-zip per windows bisogna scompattare quell'archivio auto estraente nella directory c:.

Una volta che si hanno estratti tutti i files bisogna entrare nella cartella principale ed avviare Apache e MySQL, per far questo è sufficiente avviare il file xampl-control.exe che è il "centro di controllo universale" (viene chiamato così) e premere start su Apache e Mysql, se il firewall vi chiede se consentire l'applicazione ovviamente "ditegli" di si.

avviare-apache-mysql-XAMPP-LITE

Ora bisogna creare un database che servirà per ospitare i dati del sito web locale, wordpress, joomla od altro, per far questo tornare alla finestra del "centro di controllo universale", alla destra in parte a start che ora sarà stop di MySQL c'è "admin", premerlo.

Una volta entrati in phpMyAdmin premere Sql in alto a sinistra (vedi immagine), questo apre una finestra dove si possono scrivere comandi, per creare un database chiamato joomla ad esempio bisogna digitare create database joomla.

creare-database-server

Questo è il nome del database e si metterà nel file di configurazione del CMS, l'user invece sarà root. Fatto questo si crea la cartella joomla all'interno della cartella c:\xampplite\htdocs e si mettono i file di joomla ma potrebbe essere wordpress o qualsiasi altra cosa, una volta avviati Apache e Mysql, configurato il file della piattaforma con i dati che comunicano con il database, digitando http://localhost/joomla/ in questo caso, si procederà con l'installazione.

Per chi giustamente si chiede: "ma cosa centra con l'USB ed il Server portatile quanto detto fin ora?"

Semplice, adesso, copiando la cartella c:\xampplite su chiave USB si ha il tutto funzionante su usb, il blog locale funzionante:

server-blog-wordpress-locale-usb

Un riassunto per dimostrare che è semplicissimo farlo:

Si scarica e si scompatta in c:\XAMPPLite; si avviano Apache e Mysql tramite il file xampl-control.exe; si accede a phpMyAdmin (MySQL) e si crea il database; s'imposta il file di configurazione del sito/blog con i dati del database; si copiano i file del sito/blog/ecc. nella cartella c:\xampplite\htdocs; si digita http://localhost/NOME-CARTELLA/ per installarlo se è un CMS; si copia la cartella c:\xampplite su chiavetta USB.

Come installare XAMPP su Linux

Mettere XAMPP su linux è semplicissimo, anche se questa non è la versione Lite sarà possibile avere un server linux anche a chi usa linux da un giorno, ecco come mettere ed usare XAMPP su linux:

Innanzitutto bisogna scaricare XAMPP per linux, se è stato scaricato sul desktop per esempio bisogna aprire una shell e spostarsi sul desktop con il comando cd /root/Desktop, bisogna installarlo come root quindi tutto questo va fatto da root.

Dopo essersi spostati sul desktop da shell non bisogna chiudere la shell ma bisogna scompattare XAMPP nella directory /opt per installarlo, il comando da dare è tar xvfz xampp-linux-1.7.1.tar.gz -C /opt, XAMPP, è già installato!.

Per avviare XAMPP con la shell ci si posiziona in /opt/lampp con il comando cd /opt/lampp e si avvia con il comando ./lampp start, per configurare tutto basta digitare http://127.0.0.1/ nella barra del browser, una volta fatto tutto ricordatevi di spegnerlo con il comando ./lampp stop perchè sprecherebbe risorse di sistema ed è un possibile rischio per la sicurezza visto che si è connessi in internet come server.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.