Come Sistemare un Backup di Android con Windows

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 17 gennaio 2016

Ecco il semplice metodo che permette di sistemare tramite Windows un backup di Android fatto con ClockworkMod Recovery che ha l'MD5 che non va bene.
ClockworkMod-Recovery-tip-Windows
Molto spesso, vuoi per aggiornare la versione di Android che su dispositivi non recenti non è più aggiornata dalla casa madre, per personalizzare il dispositivo, per fargli avere un look ed un comportamento differente ed altro, su Android s'installano ROM personalizzate.

Dopo aver fatto il root ad Android prima d'installare una ROM è "necessario" anche installare ClockworkMod Recovery o simili che, oltre pulire le cache, partizionare, montare e smontare partizioni ed altro permette d'installare i file ZIP contenenti le ROM e fare il backup dello smartphone o tablet, utilissimo se si vuole ripristinare il dispositivo ad uno stato certamente funzionante, se non piace, se ha bug la ROM o per motivi simili.

Purtroppo a volte succede che il file MD5 ("nandroid.md5") che permette di ripristinare il backup sia corrotto, nessun problema, si può sistemare anche su Windows!

Come rigenerare l'MD5 del backup di ClockworkMod Recovery

Il backup fatto con ClockworkMod Recovery che non è possibile ripristinare, come già annunciato, se viene riferito un messaggio tipo "MD5 mismatch!" è colpa del fatto che il file nandroid.md5 è corrotto o comunque non ben generato, tutti gli altri files del backup invece possono permettere il ripristino.

In quel file esattamente sono contenuti tutti gli hash di tutti i file immagine IMG del backup, e, con Android è possibile generare un file MD5, anche manualmente, ed anche con Windows tramite la shell dell'eseguibile di ADB.

ADB solitamente lo si trova nell'SDK di Android, se non lo si avesse è possibile trovarlo anche in programmi come ad esempio Android Commender, nella directory dei files d'installazione del programma sarà presente il file adb.exe, serve quello, ha integrato l'utility md5sum che permette di creare il file MD5 oltre che controllarli, quindi, la prima cosa da fare è spostarsi con il terminale nella directory dov'è presente l'eseguibile di ADB.

La teoria è che bisogna posizionarsi nella directory dove c'è il backup ed il file "nandroid.md5", cancellarlo e rigenerarlo, molto semplice:
Ripristinare-MD5-Backup-ClockworkMod
In pratica è un po meno intuitivo per chi non usa mai il terminale (la shell) ma non è difficile, ammettendo che il backup di ClockworkMod Recovery sia nella scheda microSD nella directory /backup/2014-12-31.23.59.00/, dopo essersi posizionati con il terminale di windows dove c'è l'eseguibile di ADB bisognerà:

  • Digitare cd /sdcard/clockworkmod/backup/2014-12-31.23.59.00/;
  • Rimuovere il vecchio file MD5 del backup digitandorm nandroid.md5;
  • Generare un nuovo file MD5 di tutti i file immagine IMG del backup digitando md5sum *img > nandroid.md5.

Faccio presente che la path dov'è posizionato il backup potrà essere diversa, ovviamente perché la cartella è nominata in base giorno ed ora del backup e perchè in base la versione di Android ed il dispositivo il partizionamento potrebbe essere differente, ad esempio la microSD fisica potrebbe essere chiamata "sdcard1" o con altri nomii, la cosa più semplice da fare è digitare ls nella shell, verranno riportate tutte le directory ed i files del filesystem o le sottocartelle se con la shell si è in una cartella particolare.

Comunque sia la path, una volta che il file nandroid.md5 è stato ricreato sarà possibile ripristinare un backup di Android (anche) tramite Windows, ovviamente lo si ripristinerà effettivamente solo con ClockworkMod Recovery.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.