SemanticScuttle, Creare Social Bookmark Usabili

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 24 luglio 2012

SemanticScuttle è un software per server che permette di creare siti web che saranno social bookmark, stabili, ricchi di caratteristiche ed usabili, ben fatti.

SemanticScuttle

Realizzare social bookmark al giorno d'oggi è semplice, la piattaforma più utilizzata è Pligg, non è l'unica però, e, seppur abbia plugin che ne facilitano l'utilizzo e molta documentazione non è la più semplice da utilizzare, SemanticScuttle, anche se in parte le ha, non è una valida alternativa perchè ha queste caratteristiche migliori ma perchè è davvero molto usabile e veloce (lato utente), viene riferito anche che sia estremamente stabile.

Se, per caso, qualcuno che abbia in progetto di realizzare un sito internet dove tutti possono condividere link a siti internet e votare quelli condivisi da altri, oppure creare una sezione del proprio sito web che permette di far questo, ovvero un social bookmark, stesse pensando che è meglio avere un bel sito internet nell'aspetto piuttosto che averlo usabile, dico che si, è meglio, però per gli occhi del proprietario e non per gli utenti, l'usabilità inoltre paga anche nel posizionamento sui motori di ricerca.

Anche se l'usabilità di SemanticScuttle e la velocità derivata dal fatto che lo stile di default è molto minimalista sono importanti questo non preclude che non potrete personalizzare l'aspetto della piattaforma come volete se decidete d'installarla, e non solo il template, SemanticScuttle infatti è Open Source e potrete adattarla al vostro hosting/server e/o alle vostre esigenze.

L'installazione di SemanticScuttle è davvero molto semplice, senza descrivere per filo e per segno come fare dato c'è un ottima guida nella pagina dei documenti nel progetto, in pratica: bisogna solo creare un nuovo database; importare le tabelle presenti nel file data/tables.sql; rinominare il file data/config.php.dist in data/config.php e modificarlo se necessario; impostare i permessi a scrivibile (chmod 077) la directory della cache.

Dico infine che un altra bella caratteristica di SemanticScuttle se si vuole realizzare un sito internet che deve fare traffico è che, aggiungendo un bookmark è necessario inserire il link e l'anchor text (il titolo), e dato che si può modificare il codice non si farà fatica (se si hanno le capacità) a rendere obbligatoria anche la descrizione con almeno un numero determinato di parole, questi possono essere contenuti generati oppure auto prodotti ma di qualità.

Qui potete fare il download di SemanticScuttle e trovate anche il link della homepage del progetto dove c'è la guida completa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.