Ottimizzare l’h1 dei template di WordPress

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 19 febbraio 2009

Ci ho molto pensato per il tema nuovo del blog, ecco un post per l'ottimizzazione dei template di wordpress ed il tag h1, la sua mancanza e come ottimizzarlo.

ottimizzazione-motori-di-ricerca-seo-wordpress-h1

A volte su template gratuiti e non di wordpress il tag h1, a mio punto di vista e non solo mio guardando il codice di professionisti è male ottimizzato per i motori di ricerca, ecco un po di errori ed un po di rimedi.

Il tag h1 per i motori di ricerca è fondamentale però resta comunque sempre secondo al tag title.

Se ci sono tutti i title "marcati" come h1 nella homepage del blog è un errore (a parte esperimenti), come rimediare:

Togliere i tag h1 dal file index.php in corrispondenza del titolo dei post.

Un altro errore spesso usato è quello di marcare come h1 il logo, è un errore se è un immagine, magari mettono anche del testo nascosto, come rimediare:

Togliere h1 dall'header.php se usate un logo immagine non testuale, al logo mettere il tag "alt".

Se il titolo del blog è formato di solo testo il tag h1 va benissimo, prestare attenzione a mettere le keyword a cui si punta però.

Ho tolto tutti gl'h1 inutili ed adesso come lo ottimizzo?

Un opzione potrebbe essere quella di  affidarsi ad i tag title ed ometterlo, In qualche modo il tag title diverrebbe l'h1 e l'h2 diverrebbe l'h1, una  soluzione usata da molti e perfettamente funzionante.

Un'altra soluzione sarebbe quella di rinunciare al logo/header grafico ed usare il testo come h1, come facevo con il vecchio template, invece l'immagine del post è il nuovo logo che non corrisponde all'h1.

C'è anche un'altra soluzione, ovvero quella di omettere l'h1 nel'index.php perchè ci sono più post ma però il titolo negli articoli singoli (page.php e single.php) usarlo.

Curiosità:

La soluzione più particolare che ho visto fino adesso è stata quella di mettere l'h1 nei post singoli ed invece in homepage/categorie usare l'h1 solo per l'ultimo post scritto ed h2 tutti gli altri.

Qui è presente una nuova tecnica per rimpiazzare l'h1 con l'immagine in CSS (da approfondire, molto interessante).

Voi come l'usate l'h1?

7 commenti su “Ottimizzare l’h1 dei template di WordPress

  1. Merlinox

    Chiedi al signor Il Rock... vediamo cosa ti risponde. Sintatticamente di H1 deve essercene uno solo. Punto.
    Per il resto il fatto di potenziare o meno i titoli in homepage è "strategico"... sinceramente secondo me si potrebbe pure evitare di indicizzarla di homepage, ma tenerla solo come ponte!

  2. yuri Autore del post

    Al giorno d'oggi si potrebbe anche eliminare si la home, ovvero siti statici ce ne sono pochissimi, le visite che provengono dai motori almeno per un blog sono pochissime verso l'home, però...blog, social network, forum, ecc. alla fine cosa sono? siti! 🙂

    Si possono sperimentare soluzioni ma almeno per quello che io sappia il valore dei tag non è cambiato stanotte 🙂 , come dici tu l'h1 dev'essere uno.

    Ciao merlinox!

  3. Merlinox

    @yuri: se elimini la home poi mi spieghi come indicizzi... comunque se noti i nuovi template di WP sono molto più spostati verso una forma 'zine / portale, piuttosto che una standard blog!

  4. yuri Autore del post

    con eliminare m'intendevo statica , vedo i nuovi template ma li trovo poco navigabili, costringono a cercare un'ora prima di trovare quello che cerchi.

    un esempio:
    io leggo un post in questo blog, facciamo finta non sia il mio, dopo una settimana lo voglio rileggere perchè mi serve o altro, però non so il titolo.
    Qui ci sono le pagine precedenti da scorrere a fondo pagina, le categorie, ecc. e lo trovo alla svelta....in altre parti no, sono template adatti a notizie fresche a mio avviso.

    Il primo esempio a caso potrebbe essere questo tema http://deluxethemes.com/comfy/ , bellissimo ed anche free, però...bisogna pensare all'inizio come fare un sito/blog, io ho 10 categorie, 10 post a pagina, non spiazzo molto come argomenti a parte il webbo 🙂 ecc. ecc.

  5. Merlinox

    Beh il template che hai postato è veramente eccezionale. A volte mi chiedo come diavolo facciano a fare cose simili con solo WordPress sotto il cu*o! Comunque concordo... è un po' esagerato per poveri blog come i sottoscritti. Al più di creare una buona categorizzazione suddividendo la tua attuale verticalizzazione dei contenuti.

  6. Andrea Romagnoli

    Uhm... non sono molto d'accordo con la soluzione proposta. 😛

    Anzitutto nessuno vieta di inserire un'immagine (logo) all'interno del tag H1; l'importante è specificarne l'attributo ALT, che è fatto apposta, e non vedo perché Google dovrebbe ignorarlo (e perché noi non sfruttarlo, piuttosto che usare complicate tecniche di image replacement). 😛

    Inoltre, il W3C suggerisce di rendere il tag H1 molto simile al tag title, quindi deve sintetizzare anche lui (magari in maniera un po' più descrittiva) il contenuto della pagina attuale. Quindi:

    is_home -> l'H1 è il titolo del blog (o titolo + descrizione)
    is_single, is_page -> l'H1 è il titolo del post o della pagina statica (si può usare un campo personalizzato per differenziare il tag title dal titolo del post - e quindi anche del feed);
    is_archive -> l'H1 è il titolo dell'archivio (per archivio intendo anche categorie e tag);

    Ricordiamoci che i tag H1, ..., H6 devono strutturare logicamente una pagina web, quindi, escluso il tag H1 che deve essere unico (e H2, ..., H6 suoi figli), gli altri devono essere poi usati come se dovessimo creare un indice gerarchico per la pagina (ci sono browser che visualizzano appunto questa struttura).

    Quindi ad es., quando userei l'H2? Nelle pagine archivio (inclusa la home) l'H2 potrebbe essere il titolo dei post (oppure, se utilizziamo una struttura tipo magazine, H2 il titolo delle sottocategorie e H3 il titolo dei post in esse contenuti), mentre, nel post o pagina singola, utilizzerei H2, ..., H6 per i titoli ai paragrafi (c'è un comodo plugin per wordpress, toc creator, che crea un indice cliccabile in stile wikipedia) - per i post lunghi, ad esempio.

    Se si sceglie questa strada, consiglio di resettare i CSS per quanto riguarda gli H1, ..., H6, e di dare uno stile alla classe .post-title, in modo da renderlo uniforme per single.php o index.php indipendentemente dal tag H usato. 😉

    Io sono riuscito ad ottenere la stessa struttura su blogger/blogspot, usando i tag condizionali: http://technoburger.net/blogger-blogspot-heading

    Ah, il tutto è ovviamente IMHO :mrgreen:

  7. yuri Autore del post

    bravo Andrea! ci mancava qualcosa per blogger, giustissima la soluzione da te indicata: home titolo blog, pagina titolo post,e archivio quello dell'archivio il titolo.

    Il metodo dell'image replacement è curioso, bello, una cosa nuova.

    Sorge però un problema ad usare l'h1 come titolo del post singolo:

    h1=titolo
    titolo=title...la prima cosa che vedono i motori di ricerca
    h2=...devi metterli non puoi passare subito all'h3 (non mi dite come fate devo per forza guardare il codice 🙂 )
    poi h3 e così via

    Almeno io per mettere gl' h3 nei post (tu metteresti h2) devo fare post/tutorial, e non si fanno sempre tutorial altrimenti scrivo un post a settimana, io ho preferito fare un h1 generale (va bene per tutto il blog visto che non spazio troppo) poi vado così in avanti, l'h1 che usavo prima calcola che era solo "tip and tricks di computer" adesso è "Conoscere meglio, Personalizzare e Velocizzare il Computer (Hardware, Programmi, Windows, Linux, Rete, Webmaster)" a me sembra migliore, non trovi?

    ciao Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.