Raffredda Meglio il Portatile Linux con Jupiter

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 16 gennaio 2013

Jupiter è un software per Linux per gestire il risparmio energetico, la sua utilità è anche quella di raffreddare il portatile, si può disattivare se non serve.

Jupiter

Quando si usa un computer portatile non con l'alimentatore e la presa di corrente ma con la batteria farla durare il più possibile è essenziale, impostare correttamente il risparmio energetico è quindi fondamentale, Jupiter fa questo, però, dato che per risparmiare energia i componenti hardware saranno impostati per fare uno sforzo minore emetteranno anche meno calore Jupiter serve quindi anche per raffreddare il portatile.

Ovviamente dato che Jupiter non è stato realizzato con lo scopo di raffreddare il portatile ma per aumentare la durata della batteria, semplicemente e selettivamente la sua utilità maggiore è quella, e, permetterà a tutti di impostare i vari componenti hardware del sistema tramite un applet, non permette d'impostare più dettagliatamente il risparmio energetico come PowerTop ma è molto più semplice da usare.

Cosa fa e come usare Jupiter

Oltre la scelta del governatore della CPU, al primo avvio, dopo aver avviato Jupiter, questo software rileva automaticamente le impostazioni hardware di sistema, e, per il risparmio energetico e conseguentemente per raffreddare il computer con Linux permette anche di:

  • Regolare rotazione dello schermo e risoluzione del monitor;
  • Impostare il display (virtuale di Linux);
  • Selezionare il display da usare se se ne usa più di uno;
  • Disattivare periferiche che possono esserlo quali la rete wireless, il bluetooth se presente, il touchpad, ecc.

Tornando al tema di questo articolo, comunque, Jupiter, non solo è anche molto più semplice da usare dato che lo si controlla solamente con un applet, è anche più utile per raffreddare il computer perchè permette d'impostare se si vuole risparmiare maggiormente energia oppure no, istantaneamente, anche se il computer è alimentato con la presa di corrente.

Per Ubuntu Linux il fork/la versione di Jupiter è gestito/a dal team di Web Upd8, per installarlo bisogna aggiungere il suo PPA; tramite il comando sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/jupiter lo si aggiunge, si aggiornano poi i repository digitando sudo apt-get update ed il programma s'installa o graficamente o dopo aver digitato sudo apt-get install jupiter.

Vista l'impossibilità di gestire selettivamente e semplicemente l'utilizzo dell'hardware in base l'utilizzo che se ne fa oltre che comodo ed utile per allungare la durata della batteria del portatile e per raffreddarlo, Jupiter, anche se abbandonato dallo sviluppatore ma con licenza GPL quindi la community può continuare a migliorarlo, è un software essenziale, non vi pare?

Da qui se non aveste Ubuntu e non lo trovaste nei repository potete fare il download di Jupiter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.