IBAM: Lo Stato della Batteria su Linux

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 05 marzo 2009

IBAM (Intelligent BAttery Monitor) è un monitor per la carica della batteria dei computer portatili, utilizza statistiche e metodi adattivi per fornire stime precise sulla durata della batteria.

ibam-stato-consumo-carica-batteria-linux

Ho cercato  programmi che mostrano lo stato di durata e tempo rimasto per il completamento della carica della batteria su linux ma sono conosciuti e scontati, IBAM anche se non è molto intuitivo si prospetta come il migliore riguardo al monitoraggio della batteria del laptop.

IBAM infatti come dice lo sviluppatore è più preciso del bios, perchè il bios non calcola l'apmd per il controllo dell'energia presente in linux.

The reason for this is that the bios computes these inaccurate numbers from the "intelligent" batteries and the apmd just forwards this information to all applications.

IBAM invece fa un profilo della batteria e risolve questo problema. Seppur è un programma che si usa/si può usare tramite shell è presente anche il plugin per gkrellm per poter vedere graficamente l'andamento della batteria.

Per l'installazione dopo aver scompattato il pacchetto ed esserci entrati da shell bisogna solamente digitare make install, per installare il plugin per gkrellm bisogna poi digitare make krell e per testare il plugin su gkrellm si digita gkrellm -p ibam-krell.so.

Infine dico che, visto che usa apmd...APM come calcolo del consumo dell'energia non serve un computer nuovo con il supporto ACPI per installarlo ne tanto meno i moduli ACPI del kernel, solo il modulo apm (modprobe apm per attivarlo), per chi non l'avesse fatto ricordo che ho scritto utili consigli utili per come aumentare la durata della batteria del notebook, anche se alcune cose sono per windows è comunque utile, se non riuscite in qualcosa cercate nel blog o chiedetemi nei commenti per come farlo su linux.

Qui potete scaricare IBAM.

Un commento su “IBAM: Lo Stato della Batteria su Linux

  1. valerio

    Ciao, volevo solo dire che il programma è anche nei repository (sicuramente di debian) quindi non serve compilarsi i sorgenti...basta solo cercarlo in Synaptic
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.