Grafico Excel per i Criteri di Monitoraggio AdSense

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 11 aprile 2009

Ecco come fare un grafico per tenere sotto controllo ricavi provenienti dai criteri di monitoraggio di Google AdSense, utile per analizzare i guadagni in dettaglio.

grafico-excel-adsense

Prima di dire come fare un foglio di Excel per monitorare i criteri di monitoraggio di AdSense (scusate il gioco di parole) premetto che il procedimento per farlo è simile per tutte le cose che si vogliono tenere sott'occhio, io mi limito a dire il procedimento e dico alcune, di quelle più importanti a mio parere.

Come creare un grafico Excel per controllare i criteri di monitoraggio di Google AdSense

  • La prima cosa da fare è ovviamente il login in Google Adsense;
  • Adesso bisogna andare in "Rapporti avanzati" nella scheda "Rapporti" (quella di default);
  • Ora bisogna selezionare tutto come in immagine per fare il rapporto;

fare-rapporto-adsense

  • Salvate il rapporto (opzionale ma comodo) e scaricate il file CSV che andrà aperto con Microsoft Excel, si può anche con OpenOffice ma qui mi riferisco ad excel.

salvare-scaricare-rapporto-adsense

Ora Selezionando tutto il rapporto tranne gli asterischi se presenti, i totali e le medie opzionalmente, e, successivamente selezionando "inserisci/grafico a linee" in excel verrà fatto il grafico.

Così si crea un grafico per vedere la situazione generale dei criteri di monitoraggio, però a mio avviso è scomodo, io da questo tipo di grafico ho eliminato le colonne clic, impressioni sulla pagina ed entrate perchè sono dei valori molto alti e fanno visualizzare male gli altri ed alla fine non fanno capire come potrebbero essere i guadagni, al contrario di CTR e l'eCPM che lo fanno presumere.

A mio parere però questi grafici vengono più utili per tenere sott'occhio un unico criterio di monitoraggio ed il suo andamento nel tempo.

Come controllare un unico criterio di monitoraggio di Google AdSense con Excel

Per visualizzare l'andamento dei guadagni nel tempo di un unico criterio si potrebbe utilizzare lo stesso modello di rapporto avanzato che si è usato prima, invece di selezionare "raggruppamento per: criterio" sotto i criteri di monitoraggio di AdSense si potrebbe selezionare "entrambi" però il grafico risulterebbe ancora più incasinato.

Allora:

  • Se avete salvato il modello di rapporto che avete fatto prima apritelo;
  • Deselezionate tutti i criteri e selezionate solo quello che vi fa guadagnare di più, che pensate ha buon potenziale, che sta perdendo terreno, ecc.;
  • Impostare come in immagine;

rapporto-avanzato-monitorare-solo-un-criterio

  • Salvate se volete il rapporto poi scaricatelo e fate il grafico come avete fatto prima senza asterischi e senza totali e medie che sono inutili visto che se si vuole Excel li fa.

Adesso potrete farvi un idea di quanto vi fa guadagnare quel criterio, se tenerlo o se toglierlo, anche qui, come prima a mio avviso le colonne clic/impressioni/entrate possono essere eliminate, quei dati si possono vedere bene anche con AdSense.

grafico-excel-solo-un-criterio-monitoraggio-adsense

In conclusione dico che ci sono moltissime possibilità di monitoraggio di AdSense con Microsoft Excel od altri software/servizi web che permettono di creare fogli di calcolo e grafici, altre idee saranno condivise in futuro, inoltre dico anche che probabilmente l'interfaccia di Google AdSense potrebbe cambiare nel tempo, il procedimento però non sarà molto diverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.