Come Velocizzare gli Effetti di Gnome Shell Manualmente

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 17 giugno 2013

Il semplice metodo che permette di velocizzare Gnome Shell manualmente editando i files dei configurazione, possono tutti leggendo questo tutorial.

Velocizzare-Animazioni-Gnome-Shell

Chi al posto di Unity su Ubuntu, o, comunque, dato che è funzionante su tutte le distribuzioni con Gnome, chi vuole una maggiore reattività se ha Gnome Shell tramite una semplice modifica manuale di files potrà velocizzare di molto il desktop velocizzando le animazioni, anche se sono già state disattivate le animazioni di Gnome con software vari la reattività si farà notare, molto.

Infatti, dato che è Gnome Shell è programmata in C e javascript qualche file che la controlla non è compilato, si può modificare, ovviamente è possibile farne il backup in precedenza ed è possibile sperimentare soluzioni che permettono di usare più agevolmente il computer e/o di velocizzarlo, farlo non è assolutamente difficile anche per chi dei linguaggi di programmazione C o JavaScript non se ne intende per niente.

Come rendere Gnome Shell molto più reattiva

In teoria per rendere l'interfaccia molto più scattante, come ho annunciato poco fa, basta modificare dei valori presenti in dei files di configurazione programmati in javascript, questi files si trovano nella directory /usr/share/gnome-shell/js/ui/, per prima cosa quindi fategli un backup per sicurezza, potete anche annotarvi i valori originali man mano che li modificate.

In pratica, i parametri da modificare inclusi in parti di files contenuti nella directory appena riferita avranno un valore numerico, esso rappresenta i secondi di varie animazioni dell'interfaccia grafica, dimezzando questi valori in pratica la velocità dell'interfaccia raddoppierà, se il valore sarà "1" lo dovrete portare a "0.5", se sarà "0.1" lo dovrete portare a "0.05" e così via, potreste anche impostare un valore pari a "0.001" ma a mio avviso è troppo poco, anche per computer potenti.

All'atto effettivo della pratica, dopo aver digitato sudo nautilus e dopo esservi portati con Nautilus nella directory /usr/share/gnome-shell/js/ui/, dopo aver aperti i file indicati ed aver individuato le stringhe presenti nelle righe che elenco qui sotto, dovrete dimezzare il valore numerico indicato come "X" (ics):

  • Alla linea 19, 20 e 21 del file "dash.js" dovrete modificare i valori di const DASH_ANIMATION_TIME = X;, const DASH_ITEM_LABEL_SHOW_TIME = X; e const DASH_ITEM_LABEL_HIDE_TIME = X;;
  • Alla linea 21, 22 e 23 del file "modelDialog.js" dovrete modificare i valori di const OPEN_AND_CLOSE_TIME = X;, const FADE_IN_BUTTONS_TIME = X; e const FADE_OUT_DIALOG_TIME = X;;
  • Alla linea 31 del file "overview.js" dovrete modificare il valore di const ANIMATION_TIME = X;;
  • Alla linea 33 del file "panel.js" dovrete modificare i valore di const SPINNER_ANIMATION_TIME = X;;
  • Alla linea 17, 18 e 19 del file "windowManager.js" dovrete modificare i valori di const WINDOW_ANIMATION_TIME = X;, const DIM_TIME = X; e const UNDIM_TIME = X;;
  • Alla linea 20, 28 e 29 del file "workspace.js" dovrete modificare i valori di const FOCUS_ANIMATION_TIME = X;, const LIGHTBOX_FADE_TIME = X; e const CLOSE_BUTTON_FADE_TIME = X;;
  • Alla linea 19 e 25 del file "workspaceWiev.js" dovrete modificare i valori di const WORKSPACE_SWITCH_TIME = X; e const CONTROLS_POP_IN_TIME = X;;
  • Alla linea 12 del file "workspaceSwitcherPopup.js" dovrete modificare il valore di const ANIMATION_TIME = X;;
  • Alla linea 20 e 21 del file "workspaceThumbnail.js" dovrete modificare i valori di const RESCALE_ANIMATION_TIME = X; e const SLIDE_ANIMATION_TIME = X;;
  • Alla linea 24, 25, 26, 27, 29 e 30 del file "messageTray.js" dovrete modificare i valori di const ANIMATION_TIME = X;, const NOTIFICATION_TIMEOUT = X;, const SUMMARY_TIMEOUT = X;, const LONGER_SUMMARY_TIMEOUT = X;, const HIDE_TIMEOUT = X; e const LONGER_HIDE_TIMEOUT = X;;
  • Alla linea 51 e 59 del file "viewSelector.js" dovrete modificare i valori di time: X, entrambi sono uguali.

Seppur abbia riportato il numero di riga concludo dicendo che, a parte per il fatto che causa personalizzazioni i numeri di riga potrebbero essere diversi anche con future/nuove versioni di Gnome Shell potrebbero cambiare, quanto scritto è stato personalmente testato ed è usato con soddisfazione dal sottoscritto con nome Shell 3.4, l'ultima versione nel momento in cui è scritto questo articolo, ogni nuova versione sarà da rifare la procedura; a parte questo inconveniente è un bel trucco per velocizzare Gnome Shell, non vi sembra?

Thanks to image Urban Hafner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.