Come Usare il Computer all’Estero

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 28 agosto 2011

Ecco come si fa ad usare il computer ed altri apparecchi elettrici/elettronici all'estero, è indispensabile da sapere se si va in ferie, in viaggio d'affari od altro.

Adattatore-Universale-Corrente-Estero

Ovviamente visto l'argomento principale di Tip and Tricks di Computer questo semplice tutorial è incentrato sull'utilizzo del computer all'estero, però, come premessa dico che non vale solo per il computer quello che c'è scritto ma per qualsiasi apparecchio elettrico od elettronico.

Si, l'utilizzo del computer all'estero rimane immutato, non cambia lingua automaticamente, il fuso orario dell'orologio del PC lo si cambia in un minuto, quando si scarica la batteria la si ricarica, è qui che voglio arrivare, in paesi stranieri può essere differente l'erogazione dell'energia elettrica e serve l'adattatore per inserire la spina italiana, con pochi euro l'adattatore lo si compra bisogna però vedere se il computer e/o l'apparecchio elettrico/elettronico funziona in paesi stranieri.

Infatti l'elettricità all'estero è diversa, o meglio, sono diversi gli standard elettrici, la prima cosa che dovrete fare è quindi sapere nel paese in cui andate qual'è lo standard elettrico, per saperlo semplicemente trovate una tabella in Wikitravel, comunque nella maggior parte del mondo si utilizza la tensione 110-120 V con frequenza 60 Hz oppure la tensione 220-240 V con frequenza 50 Hz, in pratica il computer portatile, il phon che volete portare in viaggio, il caricabatterie della fotocamera od altro deve supportare un input con un range di frequenza che va da 110 V a 220 V e che funziona con un range di tensione tra 50 e 60 Hz.

Vedere se il vostro dispositivo è compatibile è molto semplice, sul retro dell'alimentatore del computer, sull'asciugacapelli, sul retro del caricabatterie, ecc. dovrete soltanto cercare la frequenza e tensione di input supportate:

Frequenza-Tensione-Supportata

Concludendo, per usare il computer in viaggio basta che vi compriate una presa/adattatore, se ne prendete uno universale non ci pensate più e costa una decina di euro, e dovete solamente controllare se il vostro alimentatore supporta la corrente straniera, praticamente tutti i moderni computer la supportano; dico anche che potrebbe sembrare una guida inutile ed ovvia ma c'è chi non lo sa e si porta all'estero apparecchiature elettriche/elettroniche e non può usarle, spero quindi di aver fatto cosa gradita, e, tu che stai leggendo, lo sapevi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.