Come Fare un Sito Internet Professionale con 10 Euro

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 31 gennaio 2012

Ecco il semplice metodo che permette di realizzare con 10 euro un sito internet professionale sia nell'aspetto che nella forma, ovvero con dominio personalizzato.

Fare-Sito-Internet-Professionale-10-Euro

Il gratis o basso costo di una qualsiasi cosa non sempre vuol dire scarse caratteristiche tecniche, una fregatura, troppi compromessi, poche funzionalità od altro, in pratica uno scarso valore effettivo.

La realizzazione di un sito internet perfettamente funzionale oltre che professionale con 10 euro può esserne la dimostrazione, in questo articolo spiegherò quindi come con una spesa minima di 10 euro è possibile realizzarsi e gestirsi un sito internet, si, sono inclusi anche i costi di gestione.

In teoria, per realizzare un sito internet professionale cosa serve?: un hosting dove poter caricare i files; un dominio personalizzato il quale identifichi univocamente il sito internet; che il sito internet sia online il maggior tempo possibile (uptime), quindi l'affidabilità del servizio di hosting.

In pratica però, anche se tutto quello che ho appena elencato ha un suo prezzo, a parte l'uptime, è anche possibile solamente comprare un dominio anche a meno di 5 euro (gli si aggiungerà l'IVA), poco di più per estensioni particolari, ed avere tutto il resto a gratis, come?: semplicissimo, facendo un redirect tramite DNS al dominio dall'hosting gratuito.

Dato che però ho detto "come realizzare un sito internet professionale con 10 euro", e, visto anche che ho anche detto che una caratteristica importante per un sito internet professionale è l'uptime serve un hosting gratuito di primo livello, quello che vi presento ha anche caratteristiche aggiuntive non irrilevanti, è scontato ma vi dico qual'è e dico come fare praticamente a fare il tutto nella pagina successiva di questo articolo.

Come fare un redirect DNS verso Blogger

Un web hosting gratuito che permette di realizzare semplicemente, senza costi di gestione dato che lo si gestirà facilmente, con un ottimo uptime (è di Google 😉 ), con supporto di utenti e con molta documentazione è Blogger.

Innanzitutto, per fare il redirect DNS del blog su blogger verso il dominio bisogna spendere i circa 10 euro e comprare il dominio oppure spendere poco di più per comprare anche l'hosting, su Netsons con poco più di 10 euro l'anno lo comprate, potrete così avere anche un posto dove mettere i files (Blogger li metterà su Google Picasa), ed aprire gratuitamente un blog su Blogger, questo è l'essenziale, conoscenze tecniche particolari non servono per far queste cose.

Ora, ammesso che abbiate fatto entrambe le cose, per prima cosa bisogna configurare i DNS del dominio, nel link che ho appena messo vi è la guida di blogger, in pratica comunque nel pannello di controllo del dominio che ha la gestione dei DNS o dell'hosting cercate la voce opportuna ed inserite come CNAME l'host ghs.google.com, questo va bene per tutti i pannelli di controllo dei domini, se servisse modificare anche il primo DNS, secondo, ecc. fate riferimento al link presente in questo paragrafo.

Dopo aver fatto questo, prima di modificare le impostazioni del blog su blogger Google consiglia di aspettare almeno un'ora perchè le modifiche abbiano effetto, anche se aspettate di più non è un male, anzi, presumibilmente dovrete aspettare di più, indi per cui questa è un'operazione consigliata per siti non avviati così limita errori di scansione, l'irraggiungibilità del sito da parte dei navigatori ed altre cose che possono ridurre il traffico web.

Aspettato diciamo una giornata, ci si porta su blogger, dopo aver fatto login si va nelle impostazioni di base del blog ed alla voce "pubblicazione", sarà possibile inserire il dominio a cui verrà rediretto tramite DNS il blog.

Impostazioni-Blogger-Redirect-DNS-Dominio

Fatto ciò, accedendo in Blogger potrete scrivere post, fare pagine, mettere template colorati, o comunque a tema del vostro blog o professionali, modificare i widget e tutto il resto, praticamente lo gestirete voi e le modifiche saranno visibili sul dominio ed in totale avrete speso circa 10 euro o "giù di li" ed avrete il vostro sito internet che potrete rendere professionale oppure anche personale.

Thanks to first image wfabry.

2 commenti su “Come Fare un Sito Internet Professionale con 10 Euro

  1. Moro

    Stavo pensando di realizzare un blog personale e mi hanno consigliato hostingperte.it con un pacchetto base di 16€ all'anno con registrazione dominio inclusa. Sempre le stesse persone mi hanno detto di stare lontano da aruba.
    Non sono esperto e in questo mare di offerte di hosting condiviso rischio di perdermi.
    Volevo sapere cosa ne pensate di hostingperte.it o proporre altre offerte grazie

  2. yuri Autore del post

    Ciao Moro,
    questo sito è su Netsons e lo consiglio per rapporto di qualità/caratteristiche e prezzo, anche i condivisi seppur costano poco vanno bene.

    Ciao,
    Yuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.