Come Aggiornare Slackware Facilmente

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 24 dicembre 2008

Senza bisogno di scaricare l'intero DVD per poi masterizzarlo ed aggiornare, è possibile aggiornare la distribuzione slackware molto facilmente anche per chi ha poca esperienza, ecco come.

slackware

Un po di tempo dopo l'uscita della versione 12.2 mi son deciso ad aggiornare la mia distro (va che è una meraviglia), non avevo voglia di scaricarmi il dvd da torrent e masterizzarlo, ho cercato e trovato un metodo "alternativo" molto semplice.

Per poter aggiornare la distribuzione Slackware facilmente serve slackpkg che è un programma che permette l'hupgrade automatico della distribuzione, ecco come:

La prima cosa da fare è scaricare slackpkg ed installarlo.

Appena installato si decommenta una riga (toglie l'asterisco) di un mirror della versione current dal file /etc/slackpkg/mirrors, per passare dalla 12.1 o precedenti alla 12.2 va bene togliere l'asterisco al mirror ftp://ftp.eutelia.it/pub/Slackware_Mirror/slackware-current/ (solo un mirror va de commentato).

Fatto questo, da shell si danno i comandi slackpkg update, poi slackpkg install-new ed infine slackpkg upgrade-all.

L'unica cosa a cui bisogna prestare attenzione è quando vien chiesto se tenere le configurazioni o scriverne di nuove, tenete quelle vecchie, si dovrà scegliere K (keep) quando lo chiede.

Dopo un bel po di tempo, circa 3 ore siccome deve aggiornare tutto avrete tutti i software e la versione aggiornata, bisogna però creare un initrd nuovo, per far questo ci si porta nelle directory /boot/initrd-tree e si digita mkinitrd, adesso si digita lilo per aggiornare il bootloader.

Adesso si ha la versione aggiornata con tutte le vecchie impostazioni, prima di riavviare però bisogna entrare in /etc/rc.d, copiare il contenuto del file rc.modules-2.6.27.7-smp nel file rc.modules cancellando il contenuto vecchio prima ovviamente (copiate la versione senza smp finale per macchine ad un solo core).

Sempre in /etc/rc.d eliminate anche i file che non hanno il .new finale mentre a quelli che lo hanno toglierlo, prestate attenzione se avete fatto configurazioni personalizzate di metterle nei nuovi file, ad esempio rc.inet1 contiene le impostazioni di rete che bisognerebbe rifare, in rc.local potreste avere qualche programma o script in che parte al boot, ecc.

Ore è possibile riavviare e godersi la nuova distribuzione, è molto più semplice a farsi che a leggerlo e scriverlo, contando solo il tempo che si spende per modificare i file in 30 minuti massimo si fa, con questo metodo si fa prima ed è più facile.

Qui scaricate slackpkg per passare alla 12.2, per versioni future di slackware questo è il sito di slackpkg.

Fonte parziale Slacky.

2 commenti su “Come Aggiornare Slackware Facilmente

  1. yuri Autore del post

    grazie UnderGround0, è davvero comodo questo metodo...anche semplice, può far avvicinare gente alla slack 😉

    ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.