Backtrack 4, le Novità e Come Metterla su Pendrive USB

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 15 gennaio 2010

Ecco quali sono le principali novità della versione definitiva di BackTrack 4 e come metterla su chiave USB per poterla utilizzare senza installarla.

BackTrack-4

Di novità sostanziali riguardo l'installazione su chiavetta USB di BackTrack 4 non ce ne sono, vi rimando alla guida per BackTrack 3 che ho fatto che è ancora valida per molte cose, comunque c'è qualche novità per chi non sa molto muoversi al computer ed altro.

Dico comunque come mettere semplicemente BackTrack 4 su USB:

Come installare BackTrack 4 su penna USB

Su Linux:

  • Formattare una chiavetta USB di almeno 2 GB con filesystem Fat 32;
  • Estrarre l'ISO di BackTrack 4 nella pendrive;
  • Con la shell entrare nella directory /boot dell'USB ed eseguire lo script per l'installazione digitando ./bootinst.sh (controllare che sia eseguibile).

Su Windows:

  • Formattare una chiavetta USB di almeno 2 GB con filesystem Fat 32;
  • Estrarre l'ISO di BackTrack 4 nella pendrive;
  • Con il prompt dei comandi entrare nella directory \boot dell'USB ed eseguire lo script per l'installazione su windows digitando bootinst.bat

Ora avete la pendrive che live che fa il boot, con la versione 4 è possibile anche installarla tramite Unetbootin (una novità), questa è la guida ufficiale anche se non servirebbe metterla perchè è molto semplice usare Unetbootin.

Le novità di Backtrack 4

Ora parlo un po delle novità di BackTrack 4, di sicuro non elenco tutti i programmi che sono stati aggiornati, com'è possibile vedere dai requisiti per essere messa su USB, ovvero dalla pendrive di almeno 2 GB mentre la passata release era doveva essere da 1 GB, questo perchè non utilizza più come la piccola ed ottima Slax Linux (la miglior distro per USB) Slackware come base, ma è Debian/Ubuntu based quindi anche l'interpolabilità con i software di slackware non può più esserci, ha un suo repository.

Visto che è cambiata "radicalmente" la base, il metodo che avevo scritto per avere la live cd in modalità persistente (per salvare le impostazioni) è deprecato per la versione 4, nessun problema, questo è molto semplice da usare in persistent mode.

Cosa manca?, il link per il download, da qui potete scaricare BackTrack 4. Aggiorno il post dicendo che tramite il link per il download, dai server ufficiali è possibile scaricare solamente l'ultima versione.

3 commenti su “Backtrack 4, le Novità e Come Metterla su Pendrive USB

  1. Aluren

    Perfetto, ci pensavo giusto oggi a backtrack "chissà se è uscita la final relase..."

    Grazie Yuri!! 😉

  2. giuseppe

    salve, ho fatto quello che hai scritto, ma quando digito bootinst.bat sul prompt non mi riconosce il comando come mai? alcuni amici mi hanno detto che succede per qst file non è presente in back trak, è possibile?
    fammi sapere per favore

  3. yuri Autore del post

    Sei "entrato" nella directory boot con il prompt? -> cd c:\document...dov'è la directory 😉 , comunque puoi usare anche Unetbootin.

    Ciao Giuseppe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.