I Guadagni di AdSense e la Percenuale di Visualizzazione

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 06 agosto 2013

Ecco come grazie la percentuale di visualizzazione dei banner è possibile tentare di aumentare i guadagni di Google AdSense evitando fluttuazioni negative.

Percentuale-Impressione-Annunci-AdSense

Le oscillazioni dei guadagni di Google AdSense possono essere normali, come possono esserlo le visite di un sito web od altri argomenti correlati, esse/i causate dalla stagionalità, dall'orario, dall'argomento ed altri fattori, però, anche se oscillazioni normali, a volte è possibile identificare le cause delle oscillazioni con relativa facilità. Da com'è ben possibile intuire una volta capita la causa che innesca le fluttuazioni delle entrate di Google AdSense è possibile, a volte, evitare quelle negative quindi guadagnare di più con AdSense, la nuova funzionalità di AdSense che mostra la percentuale di visualizzazione dei banner può servire anche a questo.

Come interpretare la percentuale di visualizzazione di banner AdSense

Prima di dire come interpretare le percentuali di visualizzazione degli annunci di Google AdSense è giusto dire cosa serve per interpretarle e capire quali sono gli annunci che portano un guadagno maggiore e quelli invece che influiscono negativamente sulle entrate di AdSense: se non tutti i giorni bisogna accedere molto spesso al proprio account di AdSense ed avere una buona memoria oppure avere la pazienza di annotarsi gli annunci che appaiono sul proprio sito internet o comunque nel proprio account AdSense.

Dopo aver verificato di soddisfare i requisiti, che in pratica non ce ne sono, è giunto il momento della pratica, dopo esservi portati nel centro verifica annunci di AdSense premendo "Consenti e blocca annunci" nella barra di navigazione e selezionando la scheda "Annunci (centro verifica annunci)" si vedranno gli annunci che sono stati pubblicati ed in ogni gruppo di annunci sarà visualizzata la percentuale di visualizzazione dei banner testuali o grafici, all'atto pratico i dati che si avranno a disposizione saranno:

  • Il numero di annunci;
  • La percentuale di impressioni di un gruppo d'annunci;
  • La percentuale in positivo in negativo dell'oscillazione delle entrate di AdSense di un periodo confrontato con un altro.

Tramite un semplice esempio ecco come si potrebbe intervenire per cercare di guadagnare di più con Google AdSense grazie la percentuale degli annunci di Google AdSense: Ammettendo che "oggi" nel vostro account di AdSense vedete che si visualizzano 20 annunci, essi sono suddivisi in 5 schede, ovvero sono 4 per pagina, il primo gruppo di annunci ha il 60% di visualizzazioni e gli altri gruppi il 10% ognuno, se "domani":

  • Avreste un calo dei guadagni di AdSense del 40%, lo stesso numero di click ed un nuovo annuncio nel primo gruppo potrebbe essere con molta probabilità quello la causa, si potrebbe pensare di bloccare;
  • Ci sarebbero meno click ma un aumento dei guadagni del 10% e ci sarebbe un nuovo annuncio nel secondo gruppo di annunci, potrebbe essere la causa, è cosa saggia annotarselo e non bloccarlo neanche in futuro.

Ovviamente la nuova funzionalità che visualizza la percentuale di visualizzazioni di un gruppo d'annuncio non è il metodo definitivo che permette di vedere quali sono gli annunci che pagano meno o quelli che pagano di più, a parità di visite e contenuti però è un buon metodo per identificare le oscillazioni delle entrate, di sicuro permette di avere un maggior controllo sulla pubblicazione degli annunci di AdSense, a voi è utile, come la usate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.