Assemblare un pc: sheda madre e processore

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 09 giugno 2008

Ecco la seconda puntata della guida per assemblare il pc, nella prima, ci sono, le istruzioni, per la preparazione dei componenti necessari per l'assemblaggio del pc, qui, spiego il montaggio, della scheda madre e processore.

Prima di montare la scheda madre, bisogna assicurarsi, che non ci siano difetti, o spigoli vivi nel case, (la cassa, insomma quello che contiene il tutto) che possono danneggiare i componenti, se ci sono, sistemarli con una pinza o con una lima.

Adesso, per evitare di lavorare, scomodi, o con poca visuale, si procede a montare il processore poi si monterà, la scheda e cpu assieme. Per cambiare pasta termica, cambiare cpu, a computer montato, si può lasciare la scheda madre attaccata per far prima.

Ora, appoggiare la motherboard, sopra, il tappetino antistatico, o sulla busta che la conteneva, prendere il processore con due dita, non toccare la parte che va a contatto con il sochet ( la parte che appoggia sulla scheda madre, quella in rame), e individuare, il primo contatto/pin della cpu, solitamente in corrispondenza di uno smusso e verificare, se formata da pin, che siano tutti dritti e allineati.

Se sullo zoccolo, è presente una leva per il bloccaggio del processore alzarla, individuare lo stesso smusso anche sullo zoccolo/sochet, e appoggiargli il processore, facendolo combaciare/incastrandolo tramite pin, senza far sforzo, ora potete bloccare la leva.

Si procede, adesso, a guardare, il corretto posizionamento del dissipatore e ventola, solo due sono le posizioni possibili, perché ai lati ci sono delle staffette/ganci, che coincidono con dei rilievi, presenti sullo zoccolo, appunto per agganciarcele.
Individuato il giusto posizionamento, appoggiare il dissipatore, e premere le staffette fino a farle agganciare nei rilievi presenti sul sochet, una volta messe le staffette, nei rilievi, si può fissarle, con la levetta di bloccaggio, che le porta in tensione premendo il processore.

Adesso, individuare, leggendo sul manuale della scheda madre, o sulla scheda madre stessa, il cavo della ventola, e metterlo.

Ora, si è pronti per far "scivolare", la scheda madre nel case, se il telaio/case è nuovo, controllare se ci sono , distanziali di plastica, che la distanziano dallo stesso, se non presenti metterli.
Individuare, i, solitamente, sei fori, presenti sulla scheda madre, circondati da un bordino, di metallo, e trovare anche i corrispondenti distanziali metallici, presenti sul case, se non presenti, trovare i filetti e metterli, fatto questo, appoggiare la motherboard, praticamente impossibile sbagliare,
siccome, i cavi che andranno attaccati (mouse, monitor...), si attaccano dall'esterno.
Ok, ora si avvitano le viti, non con troppa forza, per evitare di sfilettare le viti o il filetto.

La prossima puntata, installazione della memoria e dell'alimentatore, faccio presente, per chi non avesse visto, che, in parte ai bottoni, per segnalare l'articolo come interessante ai social network, è presente il pulsante per stampare il post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.