Aggiungere un Disco Fisso a Linux

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 31 ottobre 2008

Aggiungere un disco fisso a linux non richiede nulla di particolare, verrà riconosciuto automaticamente bisogna solo formattarlo e dirgli dove montarlo.

hard disc

Che sia un disco fisso esterno od interno poco conta, una volta che vien detto a linux il mount point tutte le volte lo monterà li, fare un mount point non è affatto difficile qui sotto spiego come farlo.

La prima cosa da fare è vedere come si chiama il disco fisso, non marca e modello ma si chiamerà /dev/hda se è il primo attacco del controller primario, /dev/hdb/ se è il secondo attacco del controller primario, /dev/hdc/ se è il primo attacco del controller secondario, ecc. questo per i dischi IDE, se sono SCSI /dev/sda sarà il primo e così via, un modo semplice per riconoscerlo e formattarlo è seguire questa guida.

Una volta formattato il disco fisso e che sappiamo come si chiama gli si dice a linux dove metterlo, ammettiamo che questo disco sia su /dev/hda e si chiami /dev/hda1 (ricontrollare digitando semplicemente mount), si fa una directory che lo conterrà con il comando mkdir /mnt/dev/hda1 e ci si monta l'hard disc con mount /dev/hda1 /mnt/dev/hda1.

Per far montare automaticamente il disco fisso ad ogni riavvio del computer bisogna modificare il file /etc/fstab, ammettendo che abbiate formattato con filesystem FAT32 per fare una partizione di backup e/o di scambio dati tra windows e linux dovrete aggiungere una riga così:
/dev/hda1 /mnt/dev/hda1 vfat defaults 1 0

Siccome ci possono essere minime differenze tra distribuzioni controllate anche nel wiki ufficiale della vostra distribuzione, qui c'è un ottima guida per ubuntu, ormai io linux lo associo a slackware 😉 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.