AdSense: Guadagni con il Targeting per Posizionamento?

Pubblicato da Yuri Carlenzoli | 24 giugno 2010

Ecco come valutare se il targeting per il posizionamento in Google AdSense vi fa guadagnare di più oppure meno.

guadagnare-adsense-targeting-posizionamento

Anche se la maggior parte delle volte gli annunci di AdSense posizionati su un sito web non automaticamente dalla rete di AdWords ma perchè sono stati piazzati da un inserzionista rendono di più del targeting contestuale, a volte può succedere che fanno guadagnare di meno, ecco come scoprirlo e quindi come evitare di perdere possibili guadagni bloccandoli.

Come analizzare il targeting per posizionamento di AdSense

L'unico ma fondamentale requisito che serve per analizzare se gli annunci con targeting per posizionamento rendono bene o no è che dev'essere fatta manualmente la verifica degl'annunci di AdSense con targeting posizionamento altrimenti non si riesce a capire quale inserzionista fa guadagnare bene e quale no, controllandoli manualmente invece li si esamina uno ad uno e si scopre subito se pagano bene o no.

Per rendere manuale la verifica portatevi nella scheda "Impostazioni AdSense", nella sottosezione "Centro verifica annunci", premete "Modifica" alla sezione della pagina "Consenti e blocca gli annunci", selezionate "Sospendi gli annunci per 24 ore in modo che vengano esaminati" e premete "Invia", questo con la vecchia interfaccia di AdSense.

Con la nuova interfaccia di Google AdSense, si va nella scheda "Consenti e blocca annunci" si preme il "Modifica" che appare a fianco la scritta "Sospendi gli annunci per 24 ore in modo che vengano esaminati", si seleziona "Sospendi gli annunci per 24 ore in modo che vengano esaminati" e si preme "Invia".

Ora visto che si ha attivato la verifica manuale degl'annunci di AdSense con targeting per posizionamento ogni tanto bisognerà controllare se qualche inserzionista punta il sito web/blog, una volta al giorno è un periodo di tempo ideale visto che dopo 24 ore gli annunci AdSense con targeting per posizionamento vengono automaticamente accettati.

Ammettendo ora che un'inserzionista di Google AdWords abbia puntato il vostro sito web ed abbiate accettato il suo targeting per posizionamento sul vostro sito web/blog ed avete fatto visualizzare per un giorno gl'annunci.

Se avete la vecchia interfaccia, nella scheda "Rapporti" premete "Rapporti Avanzati", lasciate tutto inalterato tranne il menu a tendina "Mostra i dati per" che va impostato a "Singolo annuncio" e selezionate "Mostra dati per tipo di targeting (contestuale o per posizionamento)"; se avete visualizzato per più di 24 ore l'annuncio modificate anche l'intervallo di date e lo mettete a "Ieri":

targeting-posizionamento-vecchia-interfaccia-adsense

Nella nuova interfaccia grafica di Google AdSense basta andare nella scheda "Rapporti sul rendimento" e selezionare "Tipi di Targeting", selezionate anche qui la data appropriata:

targeting-posizionamento-nuova-interfaccia-adsense.

Ora prendendo come esempio i dati ipotetici che ho messo nelle immagini qui sopra se l'area annuncio con targeting per posizionamento:

Ha il CTR che è leggermente inferiore alla media che avete normalmente ma l'eCPM è superiore od uguale alla vostra media si guadagna di più sia che si venga pagati ad impression od a click, questo perchè ci saranno annunci che competono con il posizionamento che valgono come o di più la vostra media, poche volte meno. Il targeting per posizionamento a click mi sembra che sia il metodo preferito ultimamente visto che permette maggiormente di controllare quanto ROI produce una campagna pubblicitaria.

Se l'area annuncio con targeting per posizionamento ha un eCPM nettamente superiore alla media ma un CTR molto inferiore alla vostra media guadagnerete di meno se venite pagati a click perchè sprechereste impression di annunci che probabilmente verrebbero cliccati, ma, guadagnerete di più se venite pagati ad impression perchè non importa quanti click vengono fatti, lasciate il targeting per posizionamento di quell'inserzionista AdWords se guadagnate di più, bloccate l'inserzionista se guadagnate di meno.

Se l'area annuncio con targeting per posizionamento ha il CTR che è superiore alla media ma l'eCPM è inferiore alla vostra media, quindi anche il CPC (costo per click) sarà inferiore, guadagnerete di meno, questo perchè sprechereste impression per click che valgono meno del CPC che avete normalmente, disattivate il targeting di quell'inserzionista visto che vi fa guadagnare meno.

Inoltre ho fatto caso che potreste ricevere anche click provenienti da targeting contestuale che valgono poco perchè viene data una preferenza al targeting per posizionamento da AdSense/AdWords, e, in qualche modo anche gli altri annunci in competizione con il targeting per posizionamento pagherebbero di meno della media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.